Correre una gara di trail running sulla neve è divertente ma richiede, come del resto ogni disciplina, preparazione e tecnica specifica per evitare di ritrovarsi infortunati a causa di cadute accidentali o sforzi a cui il fisico non è abituato.

I consigli dei Coach TRM per prepararsi ad affrontare un Trail Bianco:

  1. Allenate i muscoli del core, la propriocezione, le capacità coordinative generali e periferiche. Il terreno innevato presenta numerose difficoltà: neve fresca dove si affonda, ghiaccio scivoloso, fondo duro oltre all’alternanza di pendenze
  2. Sviluppate la velocità massima aerobica. Le gare di trail running sulla neve sono solitamente brevi e veloci ed impongono uno sforzo fisico assimilabile al Vertical
  3. Proteggete la pelle dei piedi con apposite creme. Il clima freddo asciuga la pelle, lasciandola più soggetta a sfregamenti e le calze bagnate contribuiscono alla formazione di vesciche
  4. Indossate materiale tecnico traspirante, coprendo la testa e le mani per evitare dispersioni di calore e maggior dispendio energetico
  5. Ricordate che se scegliete scarpe in Gore-tex, una volta che vi sarete bagnati i piedi rimarrete umidi per tutto il tempo. Una buona soluzione è quella di utilizzare le ghette
  6. Tenete in conto che il passo di corsa sarà modificato e sarete costretti a sollevare le ginocchia più in alto del solito. Per evitare di sprecare energia, accorciate la falcata e lavorate di più sulla frequenza.
  7. Abituatevi a correre indossando catene appositamente studiate per le scarpe da trail running. Esistono sia catene da neve sia da ghiaccio e dovrete scegliere quali utilizzare in funzione delle condizioni del fondo di gara o allenamento di trail running
  8. Il freddo aumenta il dispendio  energetico ed i consumi. Tenetene conto nella programmazione e non affrontare allenamenti a digiuno
  9. Nonostante avvertiate meno il bisogno di bere, il reintegro di fluidi richiesto dal corpo in condizioni di clima freddo rimane pressoché simile. Per evitare di dimenticarvi di bere mettetevi un timer nell’orologio ad intervalli di 20min
  10. Considerate che in presenza di temperature molto basse l’acqua può ghiacciare. Esistono in commercio kit termoregolatori sia per la sacca idrica sia per la singola borraccia